Giovanni Venturini completa una positiva trasferta a Silverstone, quinto appuntamento della stagione 2018 dell’International GT Open che ha aperto l’ultima parte di campionato dopo la pausa estiva. In un fine settimana segnato dal clima mite e da condizioni che difficilmente si riescono a trovare nel Northamptonshire, il campione in carica della serie promossa ed organizzata da GT Sport ha ottenuto due secondi posti, portando a sei il numero totale di piazze d’onore ottenute in dieci corse. Sempre alla guida della Huracan GT3 di Imperiale Racing al fianco di Jeroen Mul, il Lamborghini Factory Driver ha disputato il primo turno di prove ufficiali al sabato, conquistando la seconda fila dello schieramento.

Consegnata la vettura al compagno olandese al cambio pilota, Giovanni ha visto Mul recuperare sino al secondo posto, in scia alla Ferrari che, nonostante degli evidenti problemi nel finale, è riuscita a conquistare la vittoria. In gara-2 Venturini ha preso il volante nel secondo stint, chiudendo secondo in recupero sulle Mercedes che avevano condotto la prima parte di gara. Con 72 punti all’attivo, il vicentino riprende la terza posizione in campionato, scavalcando la Ferrari di Alessandro Pierguidi e a 14 lunghezze dalla leadership di Mikkel Mac. La prossima tappa, prevista per il 23 settembre a Monza, vedrà Venturini, Imperale e Lamborghini impegnati nella gara di casa, dove lo scorso arrivò un importante podio.

Giovanni Venturini
“Due podi sono un risultato molto importante su questo tracciato. Lo scorso anno la rimonta al titolo iniziò proprio da Silverstone, e due secondi posti acquisiscono un grande valore perché, nonostante non fossimo sulla carta i favoriti, siamo riusciti a recuperare terreno. Questo ovviamente ci carica un po’ di handicap da scontare nella prossima gara di Monza, ma intanto ci ha riportanti in lotta per la corona che invece dopo Budapest sembrava un risultato impossibile. Con Jeroen, Imperiale Racing e Lamborghini Squadra Corse stiamo facendo un ottimo lavoro tenendo aperta la lotta al titolo, ed ovviamente nutriamo grandi spernze per la prossima gara, di casa, a Monza”.